Storia di Consapevolezza in 10 brevi capitoli



1) In principio si nasce. Ci sono frammenti di stelle che precipitano in luoghi ospitali, altri meno. 

2) Prendono forma e crescono come creature dalle svariate forme. Una è l'essere umano. 

3) Questo "essere" era cresciuto in una società priva di valori, in mezzo a persone furbe ed egoiste, con genitori raramente all'altezza della parola "Genitore".

4) Dopo aver subito torti, ma anche vizi. Dopo essere stato vittima, carnefice o salvatore, come nel più classico dei drammi aveva perso completamente memoria del suo Potere, della sua capacità di influire sugli eventi.

5) Viveva la vita come un torto o un complotto nei suoi confronti... viveva la vita come un incubo, come un inferno.

6) La rabbia, il disprezzo, il disappunto venivano sputati dalla sua bocca sotto forma di parole, ed erano parole che difficilmente profumavano di "responsabilità".

7) L'infelicità pervadeva i suoi vasi sanguigni, pompata dal cuore poteva arrivare in tutto il corpo.
Pose attenzione alle sensazioni che gli scorrevano nel corpo mentre parlava di sé, mentre parlava degli altri, mentre parlava di tutto.

8) A quel punto gli fu chiaro che osservando l'esterno guardava uno specchio, o il vetro di una finestra di notte, dall'interno di una stanza in cui la luce era accesa... poteva vedere fuori solo attraverso la sua immagine.

9) Capì che la misura di severità che utilizzava con gli altri era la stessa che utilizzava con se stesso.
Fu così che smise di autodefinirsi ed etichettare ogni cosa con giudizi di valore. 

10) Semplicemente la Vita "è"... e può essere vissuta sempre come un'esperienza. 


Nessun commento:

Posta un commento