Respiro Consapevole e Alchemico - Sessioni Individuali


Perché "Imparare" a Respirare?

Troppo spesso diamo per scontato che una funzione come la Respirazione venga svolta dal corpo automaticamente nel modo più efficace e funzionale.
Invece, lo stress a cui siamo quotidianamente sottoposti blocca il respiro e genera nel corpo tutta una serie di piccoli disturbi che concorrono a limitare il raggiungimento di obiettivi e di uno stato di Ben-Essere costante. Una Respirazione rilassata, ampia e diaframmatica porta più ossigeno al sangue e alle cellule, rafforza il sistema immunitario, allenta le tensioni, facilita la disintossicazione, la digestione, agevola una postura corretta e permette di integrare emozioni e stati di ansia, lasciando che il corpo e la mente si possano riappropriare di energia, aprendosi a idee, emozioni nuove, soluzioni e risorse inaspettate.

Sessioni Individuali di Respiro Consapevole

Durante il primo incontro la persona viene guidata: 
- nell'Osservazione e Lettura del proprio Respiro, e delle relative connessioni che vi sono fra gli  schemi respiratori e i pensieri, le convinzioni, l'immagine di sé, le abitudini e i comportamenti.
- nello scioglimento delle tensioni presenti al livello del diaframma e dei muscoli della cassa toracica
- nello sperimentare e apprendere la tecnica base con la quale esercitarsi autonomamente.

Successivamente è possibile stabilire un percorso personalizzato a seconda delle esigenze e di quanto emerso nel primo incontro. Di norma NON si va oltre i 4/5 incontri, più che sufficienti per acquisire una buona competenza respiratoria, aprire il proprio sistema e lavorare su un'area specifica della propria vita.

Sessioni Individuali di Respiro Alchemico

Per chi desidera andare più in profondità, dopo aver acquisito una buona competenza col Respiro Consapevole, è possibile passare alle sessioni di Respiro Alchemico. Una sessione di questo tipo richiede fra l'ora e mezza e le due ore di tempo, all'interno delle quali vengono utilizzate diverse tecniche di respirazione.
Dopo una prima fase di respiro circolare e diaframmatico, in cui avviene una pulizia e una catarsi, la mente abbassa il suo lavorio e il dialogo interno risulta attenuato. A questo punto è possibile sfruttare questa condizione con tecniche di Pranayama che comprendono l'utilizzo di apnee a polmoni pieni e vuoti, che danno accesso ad un'estasi più profonda e alla possibilità di sfruttare l'energia e l'ossigenazione ottenuta in precedenza. Sul finire, attraverso movimenti tipici della bioenergetica, sarà possibile sciogliere ulteriori tensioni nel corpo e generare un maggior radicamento, presenza e sensazione di pace.




Per prenotare una Sessione o partecipare ad un Corso: contatti ed eventi